Indice

1. Sciatica
2. Artrite Reumatoide
3. Osteoporosi
4. Emicrania
5. Dismenorrea
6. Infertilità
7. Gastrite
8. Cistite
9. Menopausa
10. Tabagismo
11. Ipertensione
12. Insonnia
13. Obesità
14. Stress e pnei
15. Cistite interstiziale
16. Psoriasi
17. Occhio secco
18. Viaggi
19. Acufeni
20. Allergie-Asma
21. Gravidanza e neonato
22. Due riflessioni
23. Stipsi
24. Vertigini
25. Cani e Gatti
26. Tipi Omeopatici
27.Bambino-psiche
28.Sport
29.Disturbi venosi
30.Salute obbligatoria
31.Cuore
32.Neonato-mamma-papà
33.Memoria
34.Anziano-aspetti nutrizionali e pnei
35.Colesterolo
35-bis.Colesterolo-bis
36.Acne
37.Anemie
38.Tosse-Omeopatia
39.Enuresi
40.Reflusso gastro-esofageo
41.LEI e LUI
42.LEI e LUI seconda puntata
43.LEI e LUI terza puntata
44.Raffreddore
45.Un po' di respiro
46.Influenza
47.Adolescenza
48.Chakras
49.Ayurveda
50.Medicina cinese
51.DENTI parte prima
52.DENTI parte seconda
53.DENTI parte terza
54.CAPELLI parte prima
55.CAPELLI parte seconda
56.FITOTERAPIA
57.diabete-parte prima
58.diabete-parte seconda
59.Trattamento viscerale
60.Pelle
61.Cronobiologia
62.ANORESSIA parte prima
63.ANORESSIA parte seconda
64.Alcolismo
65.Colori
66.Fegato parte prima
67.Fegato parte seconda
68.Posture
69.Fermenti intestinali parte prima
70.Fermenti intestinali parte seconda
71.Epitrocleite
72.TIROIDE parte prima
73.TIROIDE parte seconda
74.SALUTE E MALATTIA
75.CONGIUNTIVITI
76.OTITE parte prima
77.OTITE parte seconda
78.ORMONI parte prima
79.FISIOGNOMICA
80.ORMONI parte seconda
81.COSMETICI
82.ORMONI parte terza
83.METAFISICA
84.EPIFISI
85. Perchè rinunciare?
86.INQUIETUDINI DI FERRUM METALLICUM
87.ICTUS
88.ICTUS parte seconda
89.Mantra
90.KINESIOLOGIA
91.Fiori di Bach
92.Sogni
93.Odori
94.Gli occhiali
95.La vista
96.Il tatto
97.Il gusto
98.Udito
99.Energia e Cosmo
100.Cento
101.VERATRUM ALBUM
102.EFT
103.Lupus
104.Cavoli
105.Farmaci
106.COLON IRRITABILE parte prima
107.COLON IRRITABILE parte seconda
108. MEDICINA CINESE ancora
109.Il corso di EFT
110.Corsi permanenti
111.Calcoli renali
112.DRENAGGIO
113.Metabolismo2-Fascia
114.PRANOTERAPIA
115.Morbo di Crohn
116.Dolori muscolari
117.Alitosi
118.Carotenoidi
119.Le voglie matte
120.IRIDOLOGIA parte prima
121.IRIDOLOGIA parte seconda
122.HERPES
123.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte prima
124.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte seconda
125.Storia delle babbucce
126.IDROTERAPIA
127.PARODONTITE
128.MEDITAZIONE SUL CUORE
129.LA MORTE DEGLI ALTRI
130.Il sole e la pelle
131.ENFISEMA POLMONARE parte prima
132.ENFISEMA POLMONARE parte seconda
133.Sistema immunitario cerebrale
134.Spagirica
135.TRAUMA DA PARTO
136.SPIGOLATURE
137.I GRASSI
138. Fico d'India
139.Occhi e mirtillo
140.PSICOSOMATICA
141.PSICOSOMATICA parte seconda
142.PSICOSOMATICA parte terza
143.Contatti estenuanti
144.Omeopatia per la pelle
145.HIV
146.CISTI OVARICHE
147.TUMORI
148.Singhiozzo
149.TEMPO DI BILANCI
150.NAUSEA E VOMITO
151.Test per la coppia
152.FEBBRE
153.PARKINSON
154.Minerali da antica farmacia
155.Omotossicologia e metabolismo
156.MEDICINA TIBETANA parte prima
157.DERMATITI E DERMATOSI
158.TRE BIOTIPI
159.Jung
160.GAMBE SENZA RIPOSO
161.Due prodotti delle api
162.ATTACCHI DI PANICO
163.ESAMI DELLE URINE
164.VERMI
165.AVVELENAMENTI parte prima
166.AVVELENAMENTI parte seconda
167.Alcuni alimenti
168.DIVERTICOLI
169.PENSARE POSITIVO
170.Naja Tripudians
171.Tumori 2
172.Unghie
173.Pensare col corpo
174.Gambe disturbi venosi
175.SCLEROSI MULTIPLA
176.Malattie autoimmuni
177.SCLERODERMIA
178.Rimedi per gli occhi
179.INTEGRATORI PER MAMMA
180.PSICHE E FIORI DI BACH parte prima
181.PSICHE E FIORI DI BACH parte seconda
182.PSICHE E FIORI DI BACH parte terza
183.PSICHE E FIORI DI BACH parte quarta
184.PSICHE E FIORI DI BACH parte quinta
185.PSICHE E FIORI DI BACH parte sesta
186.PSICHE E FIORI DI BACH parte settima
187.PSICHE E FIORI DI BACH parte ottava
188.PSICHE E FIORI DI BACH nona e ultima parte
189.Gli oli essenziali
190.OMEOPATIA PER INSONNIA DEL BAMBINO
191.CONSIDERAZIONI SULLA SALUTE
192.Macchie scure sulla pelle
193.Blefarite
194.IPERTENSIONE alcune piante
195.DIFESE IMMUNITARIE
196.ALZHEIMER
197.PIANTE ANTI-STRESS
198.FEGATO parte terza
199.Lavaggio energetico
200.Colpo di fulmine tra due LACHESIS
201.ALOE parte prima
202.Maculopatia degenerativa
203.Fluidificanti del sangue
204.ALLERGIE parte prim
205.ALLERGIE parte seconda
206.ALLERGIE parte terza
207.DEMENZA SENILE
208.INSUFFICIENZA RENALE
209.Quanto siamo aciduli
210.Non è tutto cromo ciò che brilla
211.DALLO SPIRITO ALLA MATERIA
212.Pancreatite
213.Raffinate ed accurate primitive terapie
214.Dermatite seborroica
215.RIMEDI PER BAMBINI
216.SCUOLA SALERNITANA parte prima
217.SCUOLA SALERNITANA parte seconda
218.SCUOLA SALERNITANA parte terza
219.Controllo e Ascolto
220.OLIO DI GERME DI GRANO
221.ORTICARIA
222.REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO parte seconda
223.INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
224.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte prima
225.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte seconda
226.DIETA BASE e BAMBINO IPERCINETICO
227.ARTRITE E DOLORI ARTICOLARI
228.RIEDUCAZIONE DELLA PERCEZIONE SONORA
229.OBESITA INFANTILE
230.UNA MEDITAZIONE PER CORREGGERE LE REAZIONI RIPETITIVE
231.ANCORA CUORE
232.VACCINI
233.Balbuzie
234.PAROLE DIFFICILI idiopatico
235.SCOLIOSI
236.Percorsi benessere con regalo
237.DIURESI alcune piante utilissime
238.DIETA BASE
239.ALCHIMIA
240.RADIOTERAPIA un sostegno omeopatico per limitare i danni
241.CORSO ACCELERATO DI OMEOPATIA
242.ANALISI FISIOGNOMICA di un attore
243.CHILI DI TROPPO
244.CHILI DI TROPPO parte seconda
245.ARGILLA
246.Memoria e concentrazione
247.LE PAROLE DIFFICILI escara e flittena
248.ABBASSAMENTO RENALE
249.ALIMENTI FERMENTATI
250.MELATONINA
251.SONDAGGIO
252.Ottuso dogmatismo
253.Ancora fegato
254.PRANAYAMA parte prima
255.PRANAYAMA parte seconda
256.CEFALEA
257.Alimentazione spigolature
258.LE PAROLE DIFFICILI Fotosensibilizzazione
259.ANCORA RENE
260.MEDITARE STANDO AFFACCIATI
261.PRESSIONE ALTA parte prima
262.IPERTENSIONE parte seconda
263.OGM prodotti transgenici
264.Abusi della sanità
265.PRODOTTI SOLARI
266.Ricette mediterranee
267.IPERTENSIONE parte terza
268.TUMORI parte terza
269.COSE DI DONNE
270.Falsi bisogni creati dal mercato
271.IPERTENSIONE parte quarta
272.ANTICHE RICETTE una conserva di susine
273.LE PAROLE DIFFICILI Palliativo
274.STIPSI
275.TAURINA
276.IPERTENSIONE parte quinta
277.INQUINAMENTO ACUSTICO
278.DERMATITE ATOPICA
279.SAPORE DI SALE
280.PARACELSO
281.Metalli pesanti e danni alla pelle
282.IPERTENSIONE parte sesta RIMEDI NATURALI
283.MIA CONFERENZA
284.MALATTIE AUTOIMMUNI parte prima
285.MALATTIE AUTOIMMUNI parte seconda
286.SISTEMA NERVOSO DUE NOTE
287.LE PAROLE DIFFICILI Deontologia e Metastasi
288.IPERTENSIONE parte settima
289.ALLUCE VALGO
290.VERTIGINI fitoterapia
291.DISTURBI INVERNALI DEL BAMBINO
292.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte primaO
293.OMOTOSSICOLOGIA
294.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte seconda
295.Buon Natale filosofeggiando
296.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte terza
297.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quarta
298.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quinta
299.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte sesta e ultima
300.DISTURBI INTESTINALI antichissima ricetta
301.Donna e iperandrogenismo
302.FISIOGNOMICA APPLICATA AI RIMEDI OMEOPATICI
303.Possibile prevenire il tumore al fegato con il Chelidonium
304.Litoterapia
305.Fitoterapia per emicrania
306.Parole difficili della medicina OSTEOFITI
307.IL DOLORE DEI NOSTRI ANIMALI
308.RAVANELLO
309.Tre tipi di pepe
310.RUGHE
311.DISTURBI DELLA PROSTATA
312.FERMENTI INTESTINALI
313.PRANOTERAPIA
314.MENINGITE
315.Parole difficili della medicina FISTOLE
316.CLORURO DI MAGNESIO
317.PANNOLINI PER BAMBINI
318.Le emozioni depositate sui denti
319.Meditazione sulla vergogna
320.ANTIOSSIDANTI
321.Malattie autoimmuni
322.INSONNIA punti da trattare
323.Parole difficili in medicina STEATOSI EPATICA
324.Carota
325.Cicatrizzazione
326.Strategie di bisogno e potere
327.ENZIMI
328.Lampone
329.Commento durante la breve vacanza
330.LE PAROLE DIFFICILI DELLA MEDICINA apoptosi e necrosi
331.Nasce la nuova associazione TING
332.ALOPECIA AREATA rimedio Ayurvedico
333.LAVAGGIO EPATICO
334.Incontri autunnali
335.Sindrome di Dupuytren
336.Abuso di farmaci
337.TOSSE parte prima
338.Corso di alimentazione
339.TOSSE parte seconda
340.TOSSE parte terza
341.TOSSE parte quarta
342.MEDITAZIONE SULLE PAURE
343.Interazione individuo e ambiente
344.Respirazione
345.Epifisi e melatonina
346.Cefalea
347.Ibisco
348.CLa magia dei fermenti
349.LEDUM PALUSTRE
350.Unghia di gatto
351.Cicoria
352.Respirazione
353.Albero della vita e scelta di un rimedio
354.Studiare da adulti
355.Meditazione per essere autorevole
356.Tre piante per gli occhi
357.Metabolismo
358.Un consiglio disinteressato
359.Gengivite
360.Diarrea del bambino
361.Fiori di Bach per uscire da una dipendenza
362.Sulfur
363.Linfa e tessuto connettiv
364.Anatomia della fascia
365.GOLA
366.Fiori di Bach per il neonato
367.Note sul cuore
368.Artemisia
369.Codici biologici
370.Rimedi omeopatici per insonnia e paziente scettico
371.Piselli
372.Rimedi per cani
373.Un decotto antico per depurarsi
374.Un caso di diabete di tipo II
375.ALOE
376.Le radici del desiderio
377.Alzheimer approfondimento
378.Colori
379.Colori per la casa
380.USO PERSONALE DEI COLORI
381.DERMATOMERI E METAMERI
382.La nostra pelle
383.Omeostasi, salute e malattia
384.Parole difficili della medicina ACROMEGALIA
385.DERMATITE un questionario utile
386.Citrus aurantium
387.Fibromialgia
388.Piante per gli occhi
389.Coliche addominali del bambino
390.Disturbi mentali
391.Piccola pausa
392.Raffreddore
393.SISTEMA IMMUNITARIO storiella horror-humor
394.ALIMENTAZIONE tre note
395.ASMA rimedi omeopatici
396.ARNICA rimedi omeopatici
397.Rhus Toxicodendron
398.Zucca
399.Corso di fitoterapia online
400.Conferenza su Cuore e dislipidemie

sabato 1 maggio 2010

TIROIDE parte prima




TIROIDE parte prima



In questi ultimi 15 anni abbiamo assistito ad un aumento esponenziale della patologia tiroidea.
C’è sicuramente l’aumento altrettanto esponenziale di analisi del sangue, ecografie e tutti gli accertamenti che la medicina ufficiale incoraggia sotto il titolo di “prevenzione”. In tempi più antichi una discreta quota di soggetti certamente soffriva di disturbi tiroidei sub-clinici, con sintomi sparsi a tutti gli organi e le funzioni ma senza che il medico attribuisse importanza alle sue lagnanze. Pertanto ne soffriva senza aver potuto etichettare né curare la sua sofferenza.

D’altra parte c’è l’aumento reale e conclamato della patologia nella popolazione, causato, secondo la maggioranza degli studiosi, dalle radiazioni risalenti all’esplosione di Cernobyl.
In questa serie di articoli vedremo questi disturbi dal punto di vista psico-somatico, posturale, energetico.... insomma olistico.
Questa volta però consiglio con fermezza di attuare o proseguire la terapia con eutirox o altri farmaci a coloro che vi sono sottoposti.
Infatti, si tratta di una patologia subdola, che, se trascurata, può portare a danni importanti. Tuttavia associarvi i rimedi omeopatici e tutto il corredo di sistemi olistici risulta molto utile per sentirsi meglio.
Per coloro che invece hanno valori normali ma un habitus tiroideo, cioè sintomi molto sfumati e in fase iniziale, può essere utilissimo assumere i vari rimedi naturali per riequilibrare le funzioni di questa importante ghiandola e del corrispondente quinto chakra.
Per cominciare, la descrizione anatomica e la spiegazione del funzionamento e delle implicazioni di queste funzioni è molto importante per tutti. Voglio porgerlo come una forma di contemplazione, come un viaggio all’interno del nostro corpo.

Tiroide, tiroxina e triiodotironina
Il tessuto della tiroide contiene numerosi follicoli.
I follicoli contengono una sostanza di natura proteica, la colloide, nella quale si trovano T3 e T4. Negli spazi interfollicolari, si trovano le cellule C, che sintetizzano la tireo-calcitonina. Il tessuto interfollicolare contiene inoltre una sviluppata rete capillare attraverso la quale giungono ai follicoli i precursori degli ormoni tiroidei e dalla quale viene allontanato l’ormone attivo, già sintetizzato.
Gli ormoni tiroidei che si trovano sotto il controllo del TSH sono tiroxina (T4) e, in concentrazione inferiore, triiodotironina (T3). Il contenuto di iodio è determinante per l’azione degli ormoni tiroidei. Presupposto per la produzione degli ormoni iodati è la capacità delle cellule epiteliali del follicolo di captare ed accumulare attivamente nel loro interno lo ioduro del plasma, e questo avviene con impiego di energia, contro il gradiente di concentrazione ed elettrostatico.


Per i non-operatori sanitari, spiego quest’ultimo concetto in parole povere: nell’organismo certe molecole per entrare in una cellula, passano la membrana cellulare per trasporto passivo; questo tipo di transito avviene secondo gradiente. Per gradiente si intende la differenza di concentrazione della stessa sostanza tra un compartimento e l’altro. Immaginando un recipiente pieno di acqua con una parete traforata che lo divide in due compartimenti, se mettiamo del sale in uno dei due compartimenti, dopo un tempo abbastanza breve troveremo la stessa concentrazione di sale nei due compartimenti. Il sale è passato spontaneamente nel secondo compartimento per diffusione passiva. Come avviene in tutte le soluzioni, esso è passato da dove ce n’era di più a dove ce n’era di meno fino a diffondersi in tutto il liquido.
Altre molecole, invece, attraversano la membrana cellulare attraverso un meccanismo detto trasporto attivo e cioè contro gradiente (passano da dove ce n’è di meno a dove ce n’è di più). Quindi per fare un transito che non sarebbe spontaneo, hanno bisogno di essere accompagnate da particolari sistemi per i quali le cellule spendono energia.

La sintesi dei precursori di T3 e T4 avviene in associazione a quella di una glicoproteina, la tireoglobulina. Legati alla tireoglobulina T3 e T4 vengono veicolate nella colloide, ove vengono depositate. Per il rilascio di T3 e T4 nel sangue è necessario che venga sciolto il legame con la tireoglobulina. Nel plasma viene poi a realizzarsi un nuovo legame con le proteine ed in particolare con una globulina specifica (TBG Tyroxine binding globulin). Solo una quota molto ridotta di T3 e T4 si trova nel plasma in forma libera: ed è quella che viene determinata con gli esami di laboratorio. Entrambi gli ormoni hanno la stessa azione, anche se T3 ha un’azione 5 volte maggiore rispetto a T4, che ,a sua volta, ha un tempo di latenza maggiore prima che abbia luogo l’azione stessa. T4 può essere trasformata in T3 per deiodizzazione di T4. Alcuni Autori ritengono che T4 sia un precursore di T3 che è il vero ormone.

T3 e T4 influenzano il metabolismo di vari composti e favoriscono la crescita somatica e lo sviluppo
psico-fisico. Sono infine anche responsabili delle capacità di adattamento dell’organismo. L’effetto più rilevante è l’influenza sul bilancio energetico, detto anche effetto termogenico.
In caso di deficit di questi due ormoni la produzione di energia si riduce, in casi estremi, ad un valore pari a metà di quello del metabolismo basale.
Come ho detto al capitolo 13, il metabolismo basale è quello strettamente necessario per sostenere la termoregolazione e mantenersi in vita a digiuno e a riposo; in occasione del movimento e delle normali attività si consumano delle calorie in più che cambiano da persona a persona e anche a seconda dell’età e del clima. Quindi se il metabolismo basale si abbassa al di sotto del livello fisiologico vuol dire che il soggetto fatica a mantenere la termoregolazione e comunque si ritrova alterato anche il fabbisogno calorico ed il meccanismo della fame.
Viceversa, in caso di iperproduzione, l’incremento dell’energia è pari al doppio del valore basale.

Si tratta di effetti che hanno un lungo periodo di latenza, fino a diversi giorni.

Nell’organismo in sviluppo, tutte le cellule, ed in particolare quelle del sistema nervoso, vengono influenzate dall’effetto metabolico di tali ormoni.

Gli ormoni tiroidei da una parte stimolano una più attiva sintesi proteica, mediante l’induzione enzimatica e l’attivazione degli enzimi mitoconriali, dall’altra, accelerano la degradazione ossidativa dei lipidi e carboidrati. Tutti e tre questi gruppi di composti fondamentali sono interessati alle modificazioni metaboliche operate dagli ormoni tiroidei. Un importante effetto degli ormoni tiroidei è l’azione permissiva sulle catecolamine(adrenalina, nor-adrenalina, dopamina): ad elevati livelli plasmatici di T3 e T4 sono sufficienti già piccole dosi di adrenalina e NA per produrre una vasocostrizione periferica ed un aumento della pressione arteriosa. Essi inoltre potenziano anche l’effetto glicogenolitico ed iperglicemizzante delle catecolamine. Aumentata frequenza cardiaca, aumento della temperatura corporea, tendenza alla sudorazione, aumentata attività psico-fisica , tremore alle mani e stato ansioso, ipocolesterolemia e aumento della secrezione dell’ormone somatotropo sono conseguenze di una iperfunzione ghiandolare; mentre: bradicardia, tendenza all’ipotermia e secchezza cutanea sono conseguenza di ipofunzione.
Gli ormoni tiroidei sono indispensabili per una normale ossificazione encondrale della regione dell’osso compresa tra diafisi ed epifisi.
Se l’ipofunzione tiroidea si verifica in età giovanile la crescita si arresta e possiamo osservare il nanismo ipotiroideo, con struttura ossea sproporzionatamente pesante.
Per il deficit ormonale, anche lo sviluppo psichico risulta alterato, quando tale carenza è in età giovanile.
Se poi la carenza ormonale si verifica già durante lo sviluppo embrionale, ne consegue deficienza mentale (cretinismo).
Gli ormoni T3 e T4 , assieme ai glucocorticoidi, hanno particolare importanza per la sindrome di adattamento. Essi favoriscono l’utilizzo dell’O2 da parte di quasi tutte le cellule del corpo. Sul sistema cardiovascolare favoriscono la frequenza cardiaca e la contrattilità; sul ciclo mestruale entrano in gioco nella regolarità del ritmo: in carenza o in eccesso si va incontro a significative alterazioni. Sono essenziali per lo sviluppo di capelli, ciglia e sopracciglia (peli non sessuali), per cui una loro carenza può essere evidenziata da fragilità e caduta dei capelli o impoverimento delle sopracciglia.

Normalmente il livello plasmatico degli ormoni varia solo entro limiti molto ristretti ed è regolato dall’asse ipotalamo-ipofisi-tiroide; sotto stimolo, però, può subire anche forti variazioni e in tal caso viene regolato secondo il fabbisogno. Si ritiene che il TSH agisca sulla membrana della cellula epiteliale della tiroide attraverso la stimolazione dell’attività adenilciclasica mediante la quale promuove un’aumentata sintesi ed una maggiore secrezione degli ormoni.
In caso di ridotta secrezione di ormoni, il contenuto plasmatico di TSH aumenta notevolmente e, viceversa in caso di aumentata secrezione. Quindi si tratta di un feed-back negativo. Il tasso di secrezione degli ormoni è influenzato da termocettori interni ed esterni. In caso di freddo aumenta la produzione di T3 e T4; ma dopo un’esposizione al freddo persistente, gradualmente diminuisce fino ai valori normali. Quindi la condizione di acclimatazione al freddo non deve essere confusa con un ipertiroidismo. Oltre al freddo, numerosi altri stimoli (stressori) possono indurre un’aumentata quota di secrezione. In questi casi, però, la concentrazione plasmatica rimane invariata. In questo caso si verifica un aumento stress-dipendente dell’entità dell’attività della ghiandola.


SEGNI DI DISFUNZIONE TIROIDEA



(1) Esoftalmo, cioè occhi sporgenti;
(2) vitiligine anche modesta o solo a mani e/o piedi;
(3) piedi grandi;
(4) metabolismo lento nell’ipotiroidismo o rapido nell’ipertiroidismo;
(5) temperatura basale bassa nell’ipotiroidismo o alta nell’ipertiroidismo;
(6) prurito idiopatico;
(7) una specie di strabismo che si potrebbe definire pseudostrabismo.

Questi sono i segni indicati da Lown in un suo libro a carattere divulgativo, che considero testo base per la deontologia medico-sanitaria:
“l’arte perduta di guarire” (Garzanti 1997) in cui, en passant, riferisce diverse nozioni di semeiotica medica.
A proposito della patologia tiroidea dice:
“ caratteristico è lo sguardo fisso unilaterale di un occhio (pseudo-strabismo); c’è una certa asimmetria dei due occhi, con la palpebra di uno ritratta di qualche millimetro. Questo è segno di ipertiroidismo, anche se non è possibile palpare un gozzo tiroideo ingrossato”
poi prosegue con il concetto (già più volte riferito da molti Autori di medicina olistica) che iper e ipo, il più delle volte, sono due facce dello stesso problema come per tutti gli squilibri, come ad esempio iper e ipoglicemia del diabetico.

In generale il soggetto ipotiroideo presenta uno scarso sviluppo muscolare ed un elevato sviluppo viscerale, tendenza ad ingrassare pur mangiando poco; per cui possiamo osservare un “corpo a pera” con arti sottili, addome sporgente e spalle strette.
Il soggetto ipertiroideo presenta una muscolatura più contratta, spalle più larghe, addome piatto o incavato, tendenza a non ingrassare pur mangiando molto.
Questi due tipi estremi, che è utile ricordare per comodità di studio, sono comunque una minoranza, perché nella maggioranza delle forme di patologia, come detto, assistiamo a una distribuzione mista di queste caratteristiche nello stesso soggetto. Più che di iper- ed ipo- si dovrebbe parlare di Dis-tiroidismo. Si tratta di un equilibrio delicato che va monitorato.

STOP

14 commenti:

  1. Hі there outstanding webѕіte!
    Dοеs гunning a blog like thіs requiгe а large amount of
    work? I've very little knowledge of computer programming but I was hoping to start my own blog soon. Anyhow, if you have any ideas or tips for new blog owners please share. I understand this is off topic but I just wanted to ask. Kudos!

    Also visit my blog :: Troublefreeskin.Com

    RispondiElimina
  2. Thanks for finally talking about > "TIROIDE parte prima" < Loved it!

    Stop by my site best places to pick up women

    RispondiElimina
  3. Fantaѕtic beаt ! I wish tο apprеntice whilе you amenԁ your ωеb ѕite, how could i subsсribe for a blοg ωеbsite?

    The accоunt аided me a acceptablе deal.
    I had been tiny bit acquainteԁ of thiѕ your broadcast offeгed bright clear conсept

    Feel free to surf tο my weblоg - Homebased business

    RispondiElimina
  4. I'm not sure exactly why but this site is loading very slow for me. Is anyone else having this issue or is it a problem on my end? I'll check back later on and seе if the pгoblem still existѕ.


    Here iѕ mу ωeb page :: homebased business

    RispondiElimina
  5. I have been exploring for a bit for any high quality articles or blog posts on this sort of area .

    Exploring in Yahoo I eventually stumbled upon this
    web site. Reading this information So i am glad to exhibit that I've an incredibly good uncanny feeling I found out just what I needed. I most for sure will make certain to don?t omit this site and provides it a look regularly.

    my blog post what to say to attract women

    RispondiElimina
  6. This is a topic that's close to my heart... Thank you! Where are your contact details though?

    Look at my web-site diet to get rid of cellulite [http://guidetosmoothskin.com]

    RispondiElimina
  7. Unquestionably believe that which you said.
    Your favorite reason appeared to be on the web the
    easiest thing to be aware of. I say to you, I
    definitely get irked while people consider worries that they plainly don't know about. You managed to hit the nail upon the top as well as defined out the whole thing without having side-effects , people can take a signal. Will likely be back to get more. Thanks

    my homepage ... ionithermie cellulite treatment

    RispondiElimina
  8. Its like you read my mind! You seem to know a lot about this,
    like you wrote the book in it or something.
    I think that you could do with some pics to drive the message home a bit, but
    instead of that, this is great blog. An excellent read.

    I will definitely be back.

    my web site - laser treatments for cellulite (lumpsandbumpsblog.com)

    RispondiElimina
  9. Ridiculous story there. What happened after?
    Thanks!

    my web-site :: Part time typing job

    RispondiElimina
    Risposte
    1. exposure of one argument: the thyroid, its functions and its disorders!

      Elimina
  10. Hey I know this is off topic but I was wondering if you knew
    of any widgets I could add to my blog that automatically tweet my newest twitter updates.
    I've been looking for a plug-in like this for quite some time and was hoping maybe you would have some experience with something like this. Please let me know if you run into anything. I truly enjoy reading your blog and I look forward to your new updates.

    Also visit my blog - mlm home based business [http://Jobathomeoptions.com/]

    RispondiElimina
  11. Thank you for the auspicious writeup. It in fact was
    a amusement account it. Look advanced to far added agreeable from you!
    However, how could we communicate?

    Here is my weblog - fidel vaginal candidiasis

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sorry: I don't know Inglish language !!! :_(

      Elimina
  12. I like what you guys are up too. Such clever work and exposure!
    Keep up the amazing works guys I've you guys to my own blogroll.


    Here is my web page ... Plumber Camarillo - Experts

    RispondiElimina

Solo commenti in italiano

Informazioni personali

Le mie foto
Marina Salomone
Mi occupo di terapie olistiche dal 1983. Hobby principale il disegno: sono su Flickr sotto il nome di Marina Salomone
per chi fosse interessato a trattare questi argomenti in maniera più appofondita c' è sempre il mio sito web ufficiale: www.GurudiTamara.com
Visualizza il mio profilo completo

Lettori 4910

Archivio blog