Indice

1. Sciatica
2. Artrite Reumatoide
3. Osteoporosi
4. Emicrania
5. Dismenorrea
6. Infertilità
7. Gastrite
8. Cistite
9. Menopausa
10. Tabagismo
11. Ipertensione
12. Insonnia
13. Obesità
14. Stress e pnei
15. Cistite interstiziale
16. Psoriasi
17. Occhio secco
18. Viaggi
19. Acufeni
20. Allergie-Asma
21. Gravidanza e neonato
22. Due riflessioni
23. Stipsi
24. Vertigini
25. Cani e Gatti
26. Tipi Omeopatici
27.Bambino-psiche
28.Sport
29.Disturbi venosi
30.Salute obbligatoria
31.Cuore
32.Neonato-mamma-papà
33.Memoria
34.Anziano-aspetti nutrizionali e pnei
35.Colesterolo
35-bis.Colesterolo-bis
36.Acne
37.Anemie
38.Tosse-Omeopatia
39.Enuresi
40.Reflusso gastro-esofageo
41.LEI e LUI
42.LEI e LUI seconda puntata
43.LEI e LUI terza puntata
44.Raffreddore
45.Un po' di respiro
46.Influenza
47.Adolescenza
48.Chakras
49.Ayurveda
50.Medicina cinese
51.DENTI parte prima
52.DENTI parte seconda
53.DENTI parte terza
54.CAPELLI parte prima
55.CAPELLI parte seconda
56.FITOTERAPIA
57.diabete-parte prima
58.diabete-parte seconda
59.Trattamento viscerale
60.Pelle
61.Cronobiologia
62.ANORESSIA parte prima
63.ANORESSIA parte seconda
64.Alcolismo
65.Colori
66.Fegato parte prima
67.Fegato parte seconda
68.Posture
69.Fermenti intestinali parte prima
70.Fermenti intestinali parte seconda
71.Epitrocleite
72.TIROIDE parte prima
73.TIROIDE parte seconda
74.SALUTE E MALATTIA
75.CONGIUNTIVITI
76.OTITE parte prima
77.OTITE parte seconda
78.ORMONI parte prima
79.FISIOGNOMICA
80.ORMONI parte seconda
81.COSMETICI
82.ORMONI parte terza
83.METAFISICA
84.EPIFISI
85. Perchè rinunciare?
86.INQUIETUDINI DI FERRUM METALLICUM
87.ICTUS
88.ICTUS parte seconda
89.Mantra
90.KINESIOLOGIA
91.Fiori di Bach
92.Sogni
93.Odori
94.Gli occhiali
95.La vista
96.Il tatto
97.Il gusto
98.Udito
99.Energia e Cosmo
100.Cento
101.VERATRUM ALBUM
102.EFT
103.Lupus
104.Cavoli
105.Farmaci
106.COLON IRRITABILE parte prima
107.COLON IRRITABILE parte seconda
108. MEDICINA CINESE ancora
109.Il corso di EFT
110.Corsi permanenti
111.Calcoli renali
112.DRENAGGIO
113.Metabolismo2-Fascia
114.PRANOTERAPIA
115.Morbo di Crohn
116.Dolori muscolari
117.Alitosi
118.Carotenoidi
119.Le voglie matte
120.IRIDOLOGIA parte prima
121.IRIDOLOGIA parte seconda
122.HERPES
123.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte prima
124.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte seconda
125.Storia delle babbucce
126.IDROTERAPIA
127.PARODONTITE
128.MEDITAZIONE SUL CUORE
129.LA MORTE DEGLI ALTRI
130.Il sole e la pelle
131.ENFISEMA POLMONARE parte prima
132.ENFISEMA POLMONARE parte seconda
133.Sistema immunitario cerebrale
134.Spagirica
135.TRAUMA DA PARTO
136.SPIGOLATURE
137.I GRASSI
138. Fico d'India
139.Occhi e mirtillo
140.PSICOSOMATICA
141.PSICOSOMATICA parte seconda
142.PSICOSOMATICA parte terza
143.Contatti estenuanti
144.Omeopatia per la pelle
145.HIV
146.CISTI OVARICHE
147.TUMORI
148.Singhiozzo
149.TEMPO DI BILANCI
150.NAUSEA E VOMITO
151.Test per la coppia
152.FEBBRE
153.PARKINSON
154.Minerali da antica farmacia
155.Omotossicologia e metabolismo
156.MEDICINA TIBETANA parte prima
157.DERMATITI E DERMATOSI
158.TRE BIOTIPI
159.Jung
160.GAMBE SENZA RIPOSO
161.Due prodotti delle api
162.ATTACCHI DI PANICO
163.ESAMI DELLE URINE
164.VERMI
165.AVVELENAMENTI parte prima
166.AVVELENAMENTI parte seconda
167.Alcuni alimenti
168.DIVERTICOLI
169.PENSARE POSITIVO
170.Naja Tripudians
171.Tumori 2
172.Unghie
173.Pensare col corpo
174.Gambe disturbi venosi
175.SCLEROSI MULTIPLA
176.Malattie autoimmuni
177.SCLERODERMIA
178.Rimedi per gli occhi
179.INTEGRATORI PER MAMMA
180.PSICHE E FIORI DI BACH parte prima
181.PSICHE E FIORI DI BACH parte seconda
182.PSICHE E FIORI DI BACH parte terza
183.PSICHE E FIORI DI BACH parte quarta
184.PSICHE E FIORI DI BACH parte quinta
185.PSICHE E FIORI DI BACH parte sesta
186.PSICHE E FIORI DI BACH parte settima
187.PSICHE E FIORI DI BACH parte ottava
188.PSICHE E FIORI DI BACH nona e ultima parte
189.Gli oli essenziali
190.OMEOPATIA PER INSONNIA DEL BAMBINO
191.CONSIDERAZIONI SULLA SALUTE
192.Macchie scure sulla pelle
193.Blefarite
194.IPERTENSIONE alcune piante
195.DIFESE IMMUNITARIE
196.ALZHEIMER
197.PIANTE ANTI-STRESS
198.FEGATO parte terza
199.Lavaggio energetico
200.Colpo di fulmine tra due LACHESIS
201.ALOE parte prima
202.Maculopatia degenerativa
203.Fluidificanti del sangue
204.ALLERGIE parte prim
205.ALLERGIE parte seconda
206.ALLERGIE parte terza
207.DEMENZA SENILE
208.INSUFFICIENZA RENALE
209.Quanto siamo aciduli
210.Non è tutto cromo ciò che brilla
211.DALLO SPIRITO ALLA MATERIA
212.Pancreatite
213.Raffinate ed accurate primitive terapie
214.Dermatite seborroica
215.RIMEDI PER BAMBINI
216.SCUOLA SALERNITANA parte prima
217.SCUOLA SALERNITANA parte seconda
218.SCUOLA SALERNITANA parte terza
219.Controllo e Ascolto
220.OLIO DI GERME DI GRANO
221.ORTICARIA
222.REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO parte seconda
223.INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
224.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte prima
225.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte seconda
226.DIETA BASE e BAMBINO IPERCINETICO
227.ARTRITE E DOLORI ARTICOLARI
228.RIEDUCAZIONE DELLA PERCEZIONE SONORA
229.OBESITA INFANTILE
230.UNA MEDITAZIONE PER CORREGGERE LE REAZIONI RIPETITIVE
231.ANCORA CUORE
232.VACCINI
233.Balbuzie
234.PAROLE DIFFICILI idiopatico
235.SCOLIOSI
236.Percorsi benessere con regalo
237.DIURESI alcune piante utilissime
238.DIETA BASE
239.ALCHIMIA
240.RADIOTERAPIA un sostegno omeopatico per limitare i danni
241.CORSO ACCELERATO DI OMEOPATIA
242.ANALISI FISIOGNOMICA di un attore
243.CHILI DI TROPPO
244.CHILI DI TROPPO parte seconda
245.ARGILLA
246.Memoria e concentrazione
247.LE PAROLE DIFFICILI escara e flittena
248.ABBASSAMENTO RENALE
249.ALIMENTI FERMENTATI
250.MELATONINA
251.SONDAGGIO
252.Ottuso dogmatismo
253.Ancora fegato
254.PRANAYAMA parte prima
255.PRANAYAMA parte seconda
256.CEFALEA
257.Alimentazione spigolature
258.LE PAROLE DIFFICILI Fotosensibilizzazione
259.ANCORA RENE
260.MEDITARE STANDO AFFACCIATI
261.PRESSIONE ALTA parte prima
262.IPERTENSIONE parte seconda
263.OGM prodotti transgenici
264.Abusi della sanità
265.PRODOTTI SOLARI
266.Ricette mediterranee
267.IPERTENSIONE parte terza
268.TUMORI parte terza
269.COSE DI DONNE
270.Falsi bisogni creati dal mercato
271.IPERTENSIONE parte quarta
272.ANTICHE RICETTE una conserva di susine
273.LE PAROLE DIFFICILI Palliativo
274.STIPSI
275.TAURINA
276.IPERTENSIONE parte quinta
277.INQUINAMENTO ACUSTICO
278.DERMATITE ATOPICA
279.SAPORE DI SALE
280.PARACELSO
281.Metalli pesanti e danni alla pelle
282.IPERTENSIONE parte sesta RIMEDI NATURALI
283.MIA CONFERENZA
284.MALATTIE AUTOIMMUNI parte prima
285.MALATTIE AUTOIMMUNI parte seconda
286.SISTEMA NERVOSO DUE NOTE
287.LE PAROLE DIFFICILI Deontologia e Metastasi
288.IPERTENSIONE parte settima
289.ALLUCE VALGO
290.VERTIGINI fitoterapia
291.DISTURBI INVERNALI DEL BAMBINO
292.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte primaO
293.OMOTOSSICOLOGIA
294.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte seconda
295.Buon Natale filosofeggiando
296.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte terza
297.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quarta
298.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quinta
299.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte sesta e ultima
300.DISTURBI INTESTINALI antichissima ricetta
301.Donna e iperandrogenismo
302.FISIOGNOMICA APPLICATA AI RIMEDI OMEOPATICI
303.Possibile prevenire il tumore al fegato con il Chelidonium
304.Litoterapia
305.Fitoterapia per emicrania
306.Parole difficili della medicina OSTEOFITI
307.IL DOLORE DEI NOSTRI ANIMALI
308.RAVANELLO
309.Tre tipi di pepe
310.RUGHE
311.DISTURBI DELLA PROSTATA
312.FERMENTI INTESTINALI
313.PRANOTERAPIA
314.MENINGITE
315.Parole difficili della medicina FISTOLE
316.CLORURO DI MAGNESIO
317.PANNOLINI PER BAMBINI
318.Le emozioni depositate sui denti
319.Meditazione sulla vergogna
320.ANTIOSSIDANTI
321.Malattie autoimmuni
322.INSONNIA punti da trattare
323.Parole difficili in medicina STEATOSI EPATICA
324.Carota
325.Cicatrizzazione
326.Strategie di bisogno e potere
327.ENZIMI
328.Lampone
329.Commento durante la breve vacanza
330.LE PAROLE DIFFICILI DELLA MEDICINA apoptosi e necrosi
331.Nasce la nuova associazione TING
332.ALOPECIA AREATA rimedio Ayurvedico
333.LAVAGGIO EPATICO
334.Incontri autunnali
335.Sindrome di Dupuytren
336.Abuso di farmaci
337.TOSSE parte prima
338.Corso di alimentazione
339.TOSSE parte seconda
340.TOSSE parte terza
341.TOSSE parte quarta
342.MEDITAZIONE SULLE PAURE
343.Interazione individuo e ambiente
344.Respirazione
345.Epifisi e melatonina
346.Cefalea
347.Ibisco
348.CLa magia dei fermenti
349.LEDUM PALUSTRE
350.Unghia di gatto
351.Cicoria
352.Respirazione
353.Albero della vita e scelta di un rimedio
354.Studiare da adulti
355.Meditazione per essere autorevole
356.Tre piante per gli occhi
357.Metabolismo
358.Un consiglio disinteressato
359.Gengivite
360.Diarrea del bambino
361.Fiori di Bach per uscire da una dipendenza
362.Sulfur
363.Linfa e tessuto connettiv
364.Anatomia della fascia
365.GOLA
366.Fiori di Bach per il neonato
367.Note sul cuore
368.Artemisia
369.Codici biologici
370.Rimedi omeopatici per insonnia e paziente scettico
371.Piselli
372.Rimedi per cani
373.Un decotto antico per depurarsi
374.Un caso di diabete di tipo II
375.ALOE
376.Le radici del desiderio
377.Alzheimer approfondimento
378.Colori
379.Colori per la casa
380.USO PERSONALE DEI COLORI
381.DERMATOMERI E METAMERI
382.La nostra pelle
383.Omeostasi, salute e malattia
384.Parole difficili della medicina ACROMEGALIA
385.DERMATITE un questionario utile
386.Citrus aurantium
387.Fibromialgia
388.Piante per gli occhi
389.Coliche addominali del bambino
390.Disturbi mentali
391.Piccola pausa
392.Raffreddore
393.SISTEMA IMMUNITARIO storiella horror-humor
394.ALIMENTAZIONE tre note
395.ASMA rimedi omeopatici
396.ARNICA rimedi omeopatici
397.Rhus Toxicodendron
398.Zucca
399.Corso di fitoterapia online
400.Conferenza su Cuore e dislipidemie

domenica 9 agosto 2009

ACNE

Acne

NOTE GENERALI


E’ un’eruzione di comedoni, papule e pustole. Nei casi più gravi si può giungere alla fusione di diversi elementi infiammatori con la formazione di veri e propri ascessi (acne conglobata), o di cavità cistiche colme di pus. Le cause determinanti secondo la medicina allopatica sono l’iperproduzione androgenica e/o l’ aumentata conversione di testosterone in forma attiva a livello periferico tramite l’enzima 5-α−reduttasi.La presenza sulla cute del P. bacterium acnes può causare la componente infettiva che si sovrappone a quella infiammatoria.
Il sebo dei soggetti acneici è alterato qualitativamente rispetto a quello normale: tale condizione sarebbe responsabile della ipercheratosi duttale. Questo ambiente patologico condiziona inoltre una alterata colonizzazione batterica da parte del Proionibacterium Acnes e dello Staphylococcus Epidermidis, che indurrebbero l’idrolisi dei trigliceridi sebacei in ac grassi liberi dotati di effetto irritante.

Una condizione di iperandrogenismo nella donna può avere origine surrenalica o ovarica, come nel caso della sindrome da ovaio policistico. Questa compare in genere in età giovanile e si può presentare con diverse espressioni cliniche, comprendenti irsutismo e acne da moderati a gravi, si può accompagnare a disordini del ciclo mestruale o ad amenorrea ed essere associata ad obesità.
Esistono eruzioni acneiformi dell’adulto provocate da agenti fisici quali i raggi UV, che possono causare forme comedogeniche profonde, o la cosiddetta acne estiva, prevalentemente papulosa. Altre eruzioni provocate da agenti chimici come ad esempio cosmetici contenenti paraffina o vaselina o ac grassi. L’acne da detersione può essere considerata una forma “da cosmetici” ed è causata dalla presenza di ac grassi e/o antisettici aggressivi in molti saponi e latti detergenti.
In particolare sono altamente comedogeni: l’olio di cocco, il burro cacao e la cera d’api. Altre sostanze cosmetiche comedogeniche sono la lanolina, lo stearato di butile, l’isostearato di isopropile, il laurilsolfato sodico, il neopentamato, l’acetilpalmitato e l’ac glicopropilenico.

Tra le forme causate da agenti chimici va inserita l’acne professionale. Le forme più note sono quelle da idrocarburi e la cloracne, causate dal contatto con sostanze che si formano nella produzione di erbicidi e insetticidi.

Esistono poi casi di acne iatrogena determinati da farmaci quali l’isoniazide, la Vit B12, i sali di Litio, gli anticonvulsivanti e i barbiturici, i composti contenenti iodio, bromo e loro derivati. Alcuni tipi di pillola anticoncezionale sono comedogeni (mentre il diane viene usato contro l’acne in farmacologia); androgeni anabolizzanti usati da atleti e culturisti a scopo di doping. Va inoltre ricordata l’acne da cortisonici sia per uso topico che sistemico, responsabili dell’insorgenza di papule eritematose causate da un potenziamento della produzione di sebo indotto da tali farmaci. Tra i cosmetici, qualunque agente sgrassante troppo energico induce un’ipersecrezione sebacea. Va evitato l’uso di detergenti anionici a pH 8-10, composti di ac grassi di origine vegetale e animale a causa dell’eccessivo potere sgrassante e dell’alcalinità. Anche l’uso del sapone allo zolfo in alcuni casi può avere effetti comedogeni.

La comparsa dell’acne è preceduta dall’accumulo di sebo che ottura i pori della pelle. Questi pori otturati si presentano prima come punti bianchi(=comedoni chiusi) e poi come punti neri(= comedoni aperti); infine, se si infiammano, diventano brufoli.
Nel soggetto normale il sebo viene costantemente prodotto e versato all’esterno per proteggere la pelle.
Quando le ghiandole producono troppo sebo, i condotti e i follicoli si dilatano e diventano più spessi. Il sebo in eccesso, insieme ai rifiuti delle cellule, crea un accumulo che ottura lo sbocco del follicolo, cioè il poro della pelle. All’esterno si vedrà un punto bianco . A contatto con l’esterno il comedone di ossida diventando nero. Le ghiandole sebacee nel frattempo continuano ad iperfunzionare, per cui questo punto nero si spinge sempre più verso l’esterno. Il comedone aperto si elimina spontaneamente, infatti il follicolo ostruito da questo tappo finisce con il rompersi da solo, permettendo la fuoriuscita di materiale cheratinico e sebaceo. Se il follicolo si infiamma viene facilmente attaccato da batteri e funghi. Il batterio più comune è il P. Acnes, che è anaerobio e quindi prolifera all’interno delle ghiandole e del follicolo chiuso. Il fungo è il Pytirosporum, che è lipofilo. E’ lui che causa la cisti che si insinua nello strato più profondo della pelle. Tale cisti tende a ingrossarsi sempre di più, dato il continuo sopraggiungere di nuovo sebo. Le sue pareti si tendono, provocando una lacerazione interna e una dispersione di agenti irritativi a livello del derma. Quindi dopo il comedone, il percorso può essere o guarigione spontanea, cioè il materiale viene versato sull’epidermide e non rimane cicatrice; o formazione delle prime due o di tutte le seguenti 4 tappe: papula-pustola- nodulo-cisti.
Il nodulo è come la papula ma molto più grande, tanto da essere in rilievo rispetto alla pelle; la cisti ha la stessa grandezza del nodulo ma è piena di pus, quindi come una pustola ma più grande; inoltre noduli e cisti sono dolenti, a differenza di papule e pustole.

Gli androgeni più temibili per la donna sono quelli prodotti dalle surrenali. Essi sono il DHEA e il DELTA-4, che sono androgeni deboli. Ma interviene un enzima che li trasforma in testosterone. Se la produzione di questo enzima è eccessiva, tutti i DHEA e i δ−4 verranno trasformati in testosterone.


Secondo altri Autori, la seborrea sarebbe legata a iperandrogenismo solo in uno scarso numero di soggetti.

Pertanto l’acne è oggi considerata una iper-risposta delle ghiandole sebacee bersaglio in presenza di normali livelli ormonali.

E’ stata osservata una riduzione localizzata, nell’unità pilosebacea, di ac linoleico, che pensiamo sia la causa della comedogenesi.

Tra le cause ormonali aggiungiamo l’ipertiroidismo, l’eccesso di progesterone e l’amenorrea da anoressia.


Secondo la MTC, a seconda di dove compare il brufolo possiamo trovare una disfunzione di un meridiano o di un organo. Citiamo delle zone:
fronte= organi genitali
sopracciglia= prime vie respiratorie e gola
tempie= vie urinarie
zigomi= rallentamenti circolatori periferici
naso= fegato
palpebre= genitali
mento parte alta= intossicazione intestinale
mento parte bassa= apparato genitale
orecchio=apparato urinario respiratorio e intestinale
tronco= cattiva digestione
glutei= infiammazioni ai genitali
addome= intestino e pancreas.


E’ stato dimostrato che lo stress psicologico fa parte delle concause della malattia. Il paziente ha un senso di inadeguatezza e non si sente amato. Lo stress induce un aumento della produzione di androgeni che a livello cutaneo si esprime con l’eruzione acneica.

L’acne giovanile va considerata fisiologica.


Secondo Gary Zukav sul piano emotivo la pelle ci riporta , essendo il nostro confine e il nostro collegamento con l’ambiente esterno, al concetto delle limitazioni, delle norme, del contatto e della tenerezza. “ Mi isolo molto? come va la mia capacità di contatto? Dietro al mio atteggiamento riservato si cela forse un desiderio represso di vicinanza? Cosa vuole spezzare i confini per rendersi visibile: sessualità, impulsi, passione, aggressività, entusiasmo? Che cosa mi prude in realtà? Mi sono volutamente troppo isolato?”

Ci tengo a sottolineare che la pelle è anche un organo emuntorio attraverso cui si espellono le scorie che per diversi motivi, non vengono espulse per via urinaria, epatica-intestinale, respiratoria. Bloccare questa uscita, significa “ricacciare all’interno” i vari fluidi, grassi e sostanze varie che stanno procedendo in direzione opposta verso l’esterno.
Come ho detto in altri capitoli, spesso una dermatite atopica trattata con cortisonici si trasforma presto o tardi in asma.
Ed eccoci all’abbinamento che fa la medicina cinese con polmone e grosso intestino. La pelle fa parte del meridiano Polmone e insieme al grosso intestino essi occupano la loggia del Metallo nello schema dei 5 elementi.
Quindi possiamo trattare questi meridiani per riequilibrare l’acne.



POLMONE
significato emotivo del meridiano = Il polmone è associato alla capacità di interagire con l’ambiente. La frase chiave di chi ha squilibrio polmonare è “nessuno può insegnarmi niente”. Spesso questi soggetti sono attaccati ad un maestro ma proprio perché hanno questo atteggiamento non hanno umiltà e non accettano i punti di vista degli altri. Non accettano di poter imparare dagli altri suoi pari e per questo eleggono il maestro. Le patologie sono asma ed enfisema, a seconda dell’età. Associata al P è anche la pelle; le patologie classiche sono allergie, pruriti, eczemi. La pelle è l’ultimo confine , il respiro il primo. La parola chiave in positivo è “ io sono umile” ed anche “ o sono orgoglioso nonostante i miei limiti”. Aspetto negativo è il falso orgoglio, il non ammettere di avere dei limiti. L’acne è “vorrei che tu mi mostrassi che mi accetti per quello che sono”.
RIFLESSI NEUROLINFATICI= anteriori a lato dello sterno nel 3° , 4° e 5° spazio intercostale in prossimità dello sterno; posteriori sull’apofisi trasversa di terza , quarta e quinta vertebra dorsale. Trattare questi punti con una pressione rotatoria, applicando una forza di circa 2-3 Kg cioè in modo da sentire un leggero dolore, per circa 2-3 minuti per ogni punto.

Alimentazione-integratori= molto importante la VIT C contenuta in molta frutta e verdura ricordiamo peperoni, prezzemolo, fragole agrumi. E’ consigliato un maggior consumo di acqua. Poi vitA,E e ac grassi polinsaturi.
RIFLESSI NEUROVASCOLARI= fontanella anteriore o bregma.Trattare questo punto con una leggerissima pressione, una forza pari a circa 5g, fino a sentire le pulsazioni per circa 2-3 minuti
MERIDIANO = il meridiano P inizia nel 2° spazio intercostale poco distante dall’ascella, risale verso la clavicola per poi discendere lungo il bordo del deltoide, raggiungere il centro del braccio, passare la piega esterna del gomito e, decorrendo lungo la parte esterna del radio, raggiungere il pollice su cui termina


GROSSO INTESTINO
significato emotivo del meridiano= Il GI ha a che fare con il dare spazio ai cambiamenti. E’ legato ai sensi di colpa. I soggetti stitici sono soggetti che “non lasciano andare”, devono tesaurizzare le proprie esperienze. Aspetto negativo . rimanere legati a cose che non servono più o a persone con cui non c’è più intesa o ad accuse che si fanno agli altri. E’ il famoso bisogno di punti di riferimento. Il soggetto pensa di dover dimostrare ad ogni costo qualcosa. Allora scattano i “non merito”, “non sono all’altezza”. Noi percepiamo la realtà in base a quello che proviamo. Il non sentirsi amati è un discorso comune. Se io penso di non valere, viste le tante esperienze, non faccio vedere chi sono perché se la verità venisse a galla verrei rifiutato. La fascia lata debole è anche il sentirsi in colpa. L’aspetto positivo è il saper lasciarsi andare o lasciar andare. Diamo spazio ai cambiamenti.
SIGNIFICATO FISICO= Ovviamente tutti i disturbi intestinali acuti e cronici. Inoltre la maggioranza di infezioni vaginali, vescicali e uretrali, specialmente da candida possono essere causate da uno squilibrio intestinale. Ecco perché sono fondamentali i fermenti intestinali.
Alimentazione-integratori= oltre all’acqua, yogurt, batteri acidofili (lieviti NO, perché competono con i batteri intestinali) fieno greco. Particolarmente utile è la clorofilla, specie nella sindrome del colon irritabile e in gen per la valvola ileo-cecale.Symphytum.
RIFLESSI NEUROVASCOLARI=Eminenze parietali. Sempre da trattare con un tocco leggerissimo
MERIDIANO = Dall’angolo ungueale dell’indice risale lungo il dorso della mano, risale lungo il bordo postero-esterno del radio fino al gomito , da dove risale in direzione della spalla seguendo il bordo postero-esterno del braccio; raggiunge l’articolazione acromio-clavicolare e di qui si porta al collo dove risale lungo il m SCM per raggiungere l’ala del naso nel solco latero-nasale dalla parte opposta al suo punto di partenza passando al di sopra del labbro superiore.



PER CURARE LA LOGGIA METALLO
io consiglio come prima scelta il macerato
RUDRA , della Astrum, indicato per patologie dell’apparato respiratorio, asma ed enfisema compresi. Colite, stipsi, colon irritabile, disbiosi intestinale, coadiuvante nelle vicariazioni cutanee (dermatiti, eczemi, impetigine, acne. Immunostimolazione, rinite, forme virali autunnali, influenza, sostegno dell’organismo nel periodo autunnale.




ALIMENTAZIONE

Non è vero che la cioccolata e i salumi sono comedogeni. Non è vero che il lievito di birra serve a curare i brufoli: anzi, è vero il contrario. La vit B12 è sconsigliata. Il lievito è ricchissimo di vitB12 che ha un’azione altamente acneica.
Ogni tessuto per rinnovarsi ha bisogno di vitB12. Se i valori di questa sono troppo alti, le ghiandole sebacee tendono ad attivarsi più del dovuto comportando un’ipersecrezione di sebo, causa primaria della formazione dei brufoli. In una pelle già acneica, poi, la vitB12 può aggravare le condizioni aumentando ulteriormente il volume delle cisti. Sconsigliati sono i cibi e gli integratori contenenti iodio e per i ragazzi che fanno sport sconsigliati sono gli anabolizzanti compresi gli aminoacidi.




Climatoterapia

I raggi UV, presi con moderazione, possono favorire la guarigione. L’acne “da sole” viene per le esposizioni esagerate. In genere la malattia migliora nel periodo estivo e in presenza di climi secchi e ventilati. L’ambiente caldo-umido di certi luoghi di lavoro può essere considerato come fattore aggravante.




Cosmetici

Sebogenesi e cheratogenesi sono le naturali vie di sintesi endogene dei lipidi del film idrolipidico epicutaneo (skin surface lipids) producendo ad opera dei sebociti squalene, trigliceridi, cere, ac grassi e mediante il differenziamento dei cheratinociti, ceramidi e colesterolo, offrendo la giusta protezione dagli agenti esterni anche dal punto di vista antimicrobico. La razionalità scientifica, dunque, imporrebbe formulazioni in funzione delle caratteristiche biochimiche della cute, che tengano conto oltre che delle componenti idrofile come il sudore e il natural mosturizing factor (Nmf), anche dell’assetto lipidico e della sua evoluzione nel tempo.
Sono indicati latti detergenti con l’aggiunta di sostanze lenitive e decongestionanti, quali achillea, camomilla, tiglio ecc; lozioni toniche contenenti principi attivi antisettici, sebostatici e antinfiammatori, purché non abbiano base alcolica.

Contrariamente a quanto si potrebbe pensare, la cute acneica necessita di essere idratata perché i processi flogistici inducono uno stato di sofferenza cellulare e di perdita di acqua.
Azione idratante e sebonormalizzante hanno il succo di aloe vera e l’olio di jojoba. Nella preparazione di cosmetici possono venire usate anche calendula, bardana, vit A ed E come antiox.


Raramente l’acne costituisce causa di disturbi patologici in senso stretto. Nel 99,99999(9) % dei casi si tratta, per il soggetto, di un problema estetico e come tale va trattato.
Ecco una storiella che ancora una volta esprime il mio punto di vista su certe soluzioni proposte dalla medicina allopatica:
Un uomo , vedendo che il suo asino scuoteva la testa e si dimenava per scrollarsi di dosso un topolino aggrappato tenacemente alla sua criniera , prese un bastone e picchiò ripetutamente il topo senza mai riuscire a centrarlo. Alla fine l’asino morì. Un passante che aveva osservato la scena gli disse “ Ma che hai fatto, o sciocco che non sei altro?” e quello rispose “ Ho fatto bene: l’asino è morto, ma il topo si è preso un bello spavento!!!”





OMEOPATIA
Distinguiamo diverse categorie:

(1)rimedi ad azione fisiopatologica comprensivi di testosterone e ghiandola corticosurrenale per la terapia ormonale;

(2) SILICEA, HEPAR SULFUR, STAPHYLOCOCCINUM, THUYA a scopo antinfettivo;

(3) CALCAREA CARB, KALIUM BROMATUM, LYCOPODIUM, NATRUM MUR, SULFUR IODATUM, TUBERCOLINUM come rimedi di fondo;

(4)GELSEMIUM, IGNATIA, STAPHYSAGRIA per lo stress.

(5) per i brufoli con pus Mn-Cu 1 fl 3 volte a sett, oppure S-Zn-Cu 1 fl a sett;
Natrum mur 9CH 3 granuli/die,
Sulfur iodatum 9CH 3 granuli a giorni alterni.
Per brufoli pustolosi (acne più estesa) Au-Ag-Cu 1 fl 3 volte a sett;
Kali iodatum 7CH 3/die,
Thuya 12CH 4 granuli a volta a sett.
Per i punti neri SELENIUM 9CH 3/die.


(6) Specialità=
GRAPHYTES cosmochema, APIS cosmochema se c’è gonfiore ghiandolare;
SILICEA cosmochema se c’è suppurazione.
NACNESTA della Loaker è così composto: abrotanum D3 per occhi infossati, cattiva circolazione cutanea; agnus castus D6 per donne che assumono la pillola, Hirudo D12 per gli uomini; Natrum chloratum D12 per soggetto magro, stitico, bulimico; Pulsatilla D4 quando al momento della mestruazione peggiorano i brufoli, oppure quando c’è anemia o ipomenorrea; Sulfur D6 cute secca di aspetto sporco con bruciori e prurito.

Per l’acne rosacea DRAINAKER Loaker .

ABROTANUM pom DHU;

SULFUR pentarkan DHU per la foruncolosi e Natrium phosphoricum pomata DHU.



OLIGOELEMENTI=

Per quanto riguarda gli oligoelementi consigliamo un trattamento generale con Mn-Cu x un’azione sui processi infiammatori e infettivi, e zolfo per un’azione di drenaggio cutaneo; poi un trattamento particolare con Zn-Cu nell’acne dell’adolescente, Mn-Co nell’acne rosacea e Cu-Au-Ag nell’acne pustolosa.
Uno schema classico per gli oligoelementi è : Mn-Cu 1 dose al dì o 3 volte a sett e dopo 5’ S che svolge un’azione detossicante e di drenaggio cutaneo.
In particolare, poi, Zn-Cu 1 dose 3 volte a settimana per l’acne dell’adolescente;
Mn-Co x cicli di 3 mesi, 1 dose 3 volte a sett per l’acne rosacea da associare a Mn-Cu. Au-Ag-Cu 1 dose al dì o 3 volte a sett per cicli di 3 mesi nelle forme più gravi di acne pustolosa.

NATRUM PHOSPH D6 DHU 1 cp x 6 volte al dì per periodi prolungati.

SILICEA D12 DHU se pustole purulente 1 cp x 5 volte al dì.

ARSENICUM JODATUM D12 DHU.

per uso esterno NATRUM PHOSPH D6 pomata.



FITOTERAPIA

Applicazioni locali di CALENDULA TM che ha azione antinfiammatoria.

RIBES ROSSO 50 gtt/die per brufoli pustolosi;

JUNGLANS REGIA 50 gtt/die per i punti neri;

ULMUS CAMPESTRIS 50 gtt /die.

Tisana o decotto a base di BARDANA . Come altre composite, contiene principi attivi ad azione antibiotica, in particolare antistafilococcica; contiene poi OE e fitosteroli. Si usa la radice che ha un’azione decongestionante, purificante e sgrassante. E’ utile in tutte le malattie della pelle e moderatamente coleretica. La dermocosmesi fa ampio uso di decotti di bardana per prevenire foruncoli e pustole d’acne su pelli grasse e comedoniche. Utile l’estratto fluido glicolico per uso esterno; si applica 1 goccia di estratto fluido sui foruncoli più appariscenti e si massaggia fino ad assorbimento; oppure si diluisce 1 cucchiaio di estratto glicolico in 1/2 bicchiere d’acqua tiepida da usare per impacchi generali. Un uso prolungato di questo tipo di trattamento può causare una certa secchezza cutanea alla quale si potrà eventualmente ovviare con l’uso di una semplice crema semigrassa. La radice di bardana, inoltre, contiene polieni che agiscono sotto l’effetto dei raggi del sole, sostanze antibiotiche e antifungine.

Si può associare con VIOLA TRICOLOR (viola del pensiero) che con i suoi flavonoidi esercita proprietà cicatrizzanti.

Si può usare una pomata a base di calendula+iperico+propoli+bardana+olio di borragine da mettere mattina e sera. La calendula ha attività antimicrobica, antisettica e battericida contro diversi microrganismi, in particolare batteri gram+ come S.Aureus e Streptococcus Beta-emoliticus; risulta adatta per pelli sensibili e secche con tendenza a desquamarsi, quindi utile ad esempio nella follicolite da barba.

GRINDELIA in uno studio è stato testato un prodotto costituito da un’emulsione O/A contenente il 10% di estratto glicolico di Grindelia e il 50% del suo OE. I risultati sono stati eccellenti, soprattutto nei soggetti maschi; ciò, probabilmente, è in relazione al differente equilibrio ormonale. Spiccata è l’attività antimicrobica, ma non è da sottovalutare quella riparativa; le sostanze resinose della pianta sono sicuramente le maggiori responsabili di questi risultati.

GUGGUL(Commiphora Mukul) In uno studio del 1998 è stata dimostrata l’efficacia del guggul contro le tetracicline nel trattamento dell’acne; la riduzione delle lesioni è stata ottima nel 70% dei casi.

Molto consigliata è la MASCHERA DI ARGILLA e ancor più una maschera d’argilla seguita subito da una maschera con semplice YOGURT.



STOP

5 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Solo commenti in italiano

Informazioni personali

Le mie foto
Marina Salomone
Mi occupo di terapie olistiche dal 1983. Hobby principale il disegno: sono su Flickr sotto il nome di Marina Salomone
per chi fosse interessato a trattare questi argomenti in maniera più appofondita c' è sempre il mio sito web ufficiale: www.GurudiTamara.com
Visualizza il mio profilo completo

Lettori 5254

Archivio blog