Indice

1. Sciatica
2. Artrite Reumatoide
3. Osteoporosi
4. Emicrania
5. Dismenorrea
6. Infertilità
7. Gastrite
8. Cistite
9. Menopausa
10. Tabagismo
11. Ipertensione
12. Insonnia
13. Obesità
14. Stress e pnei
15. Cistite interstiziale
16. Psoriasi
17. Occhio secco
18. Viaggi
19. Acufeni
20. Allergie-Asma
21. Gravidanza e neonato
22. Due riflessioni
23. Stipsi
24. Vertigini
25. Cani e Gatti
26. Tipi Omeopatici
27.Bambino-psiche
28.Sport
29.Disturbi venosi
30.Salute obbligatoria
31.Cuore
32.Neonato-mamma-papà
33.Memoria
34.Anziano-aspetti nutrizionali e pnei
35.Colesterolo
35-bis.Colesterolo-bis
36.Acne
37.Anemie
38.Tosse-Omeopatia
39.Enuresi
40.Reflusso gastro-esofageo
41.LEI e LUI
42.LEI e LUI seconda puntata
43.LEI e LUI terza puntata
44.Raffreddore
45.Un po' di respiro
46.Influenza
47.Adolescenza
48.Chakras
49.Ayurveda
50.Medicina cinese
51.DENTI parte prima
52.DENTI parte seconda
53.DENTI parte terza
54.CAPELLI parte prima
55.CAPELLI parte seconda
56.FITOTERAPIA
57.diabete-parte prima
58.diabete-parte seconda
59.Trattamento viscerale
60.Pelle
61.Cronobiologia
62.ANORESSIA parte prima
63.ANORESSIA parte seconda
64.Alcolismo
65.Colori
66.Fegato parte prima
67.Fegato parte seconda
68.Posture
69.Fermenti intestinali parte prima
70.Fermenti intestinali parte seconda
71.Epitrocleite
72.TIROIDE parte prima
73.TIROIDE parte seconda
74.SALUTE E MALATTIA
75.CONGIUNTIVITI
76.OTITE parte prima
77.OTITE parte seconda
78.ORMONI parte prima
79.FISIOGNOMICA
80.ORMONI parte seconda
81.COSMETICI
82.ORMONI parte terza
83.METAFISICA
84.EPIFISI
85. Perchè rinunciare?
86.INQUIETUDINI DI FERRUM METALLICUM
87.ICTUS
88.ICTUS parte seconda
89.Mantra
90.KINESIOLOGIA
91.Fiori di Bach
92.Sogni
93.Odori
94.Gli occhiali
95.La vista
96.Il tatto
97.Il gusto
98.Udito
99.Energia e Cosmo
100.Cento
101.VERATRUM ALBUM
102.EFT
103.Lupus
104.Cavoli
105.Farmaci
106.COLON IRRITABILE parte prima
107.COLON IRRITABILE parte seconda
108. MEDICINA CINESE ancora
109.Il corso di EFT
110.Corsi permanenti
111.Calcoli renali
112.DRENAGGIO
113.Metabolismo2-Fascia
114.PRANOTERAPIA
115.Morbo di Crohn
116.Dolori muscolari
117.Alitosi
118.Carotenoidi
119.Le voglie matte
120.IRIDOLOGIA parte prima
121.IRIDOLOGIA parte seconda
122.HERPES
123.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte prima
124.DANNI DEI FARMACI PER LO STOMACO parte seconda
125.Storia delle babbucce
126.IDROTERAPIA
127.PARODONTITE
128.MEDITAZIONE SUL CUORE
129.LA MORTE DEGLI ALTRI
130.Il sole e la pelle
131.ENFISEMA POLMONARE parte prima
132.ENFISEMA POLMONARE parte seconda
133.Sistema immunitario cerebrale
134.Spagirica
135.TRAUMA DA PARTO
136.SPIGOLATURE
137.I GRASSI
138. Fico d'India
139.Occhi e mirtillo
140.PSICOSOMATICA
141.PSICOSOMATICA parte seconda
142.PSICOSOMATICA parte terza
143.Contatti estenuanti
144.Omeopatia per la pelle
145.HIV
146.CISTI OVARICHE
147.TUMORI
148.Singhiozzo
149.TEMPO DI BILANCI
150.NAUSEA E VOMITO
151.Test per la coppia
152.FEBBRE
153.PARKINSON
154.Minerali da antica farmacia
155.Omotossicologia e metabolismo
156.MEDICINA TIBETANA parte prima
157.DERMATITI E DERMATOSI
158.TRE BIOTIPI
159.Jung
160.GAMBE SENZA RIPOSO
161.Due prodotti delle api
162.ATTACCHI DI PANICO
163.ESAMI DELLE URINE
164.VERMI
165.AVVELENAMENTI parte prima
166.AVVELENAMENTI parte seconda
167.Alcuni alimenti
168.DIVERTICOLI
169.PENSARE POSITIVO
170.Naja Tripudians
171.Tumori 2
172.Unghie
173.Pensare col corpo
174.Gambe disturbi venosi
175.SCLEROSI MULTIPLA
176.Malattie autoimmuni
177.SCLERODERMIA
178.Rimedi per gli occhi
179.INTEGRATORI PER MAMMA
180.PSICHE E FIORI DI BACH parte prima
181.PSICHE E FIORI DI BACH parte seconda
182.PSICHE E FIORI DI BACH parte terza
183.PSICHE E FIORI DI BACH parte quarta
184.PSICHE E FIORI DI BACH parte quinta
185.PSICHE E FIORI DI BACH parte sesta
186.PSICHE E FIORI DI BACH parte settima
187.PSICHE E FIORI DI BACH parte ottava
188.PSICHE E FIORI DI BACH nona e ultima parte
189.Gli oli essenziali
190.OMEOPATIA PER INSONNIA DEL BAMBINO
191.CONSIDERAZIONI SULLA SALUTE
192.Macchie scure sulla pelle
193.Blefarite
194.IPERTENSIONE alcune piante
195.DIFESE IMMUNITARIE
196.ALZHEIMER
197.PIANTE ANTI-STRESS
198.FEGATO parte terza
199.Lavaggio energetico
200.Colpo di fulmine tra due LACHESIS
201.ALOE parte prima
202.Maculopatia degenerativa
203.Fluidificanti del sangue
204.ALLERGIE parte prim
205.ALLERGIE parte seconda
206.ALLERGIE parte terza
207.DEMENZA SENILE
208.INSUFFICIENZA RENALE
209.Quanto siamo aciduli
210.Non è tutto cromo ciò che brilla
211.DALLO SPIRITO ALLA MATERIA
212.Pancreatite
213.Raffinate ed accurate primitive terapie
214.Dermatite seborroica
215.RIMEDI PER BAMBINI
216.SCUOLA SALERNITANA parte prima
217.SCUOLA SALERNITANA parte seconda
218.SCUOLA SALERNITANA parte terza
219.Controllo e Ascolto
220.OLIO DI GERME DI GRANO
221.ORTICARIA
222.REFLUSSO GASTRO-ESOFAGEO parte seconda
223.INQUINAMENTO ELETTROMAGNETICO
224.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte prima
225.STORIE DI ORDINARIO TORMENTO parte seconda
226.DIETA BASE e BAMBINO IPERCINETICO
227.ARTRITE E DOLORI ARTICOLARI
228.RIEDUCAZIONE DELLA PERCEZIONE SONORA
229.OBESITA INFANTILE
230.UNA MEDITAZIONE PER CORREGGERE LE REAZIONI RIPETITIVE
231.ANCORA CUORE
232.VACCINI
233.Balbuzie
234.PAROLE DIFFICILI idiopatico
235.SCOLIOSI
236.Percorsi benessere con regalo
237.DIURESI alcune piante utilissime
238.DIETA BASE
239.ALCHIMIA
240.RADIOTERAPIA un sostegno omeopatico per limitare i danni
241.CORSO ACCELERATO DI OMEOPATIA
242.ANALISI FISIOGNOMICA di un attore
243.CHILI DI TROPPO
244.CHILI DI TROPPO parte seconda
245.ARGILLA
246.Memoria e concentrazione
247.LE PAROLE DIFFICILI escara e flittena
248.ABBASSAMENTO RENALE
249.ALIMENTI FERMENTATI
250.MELATONINA
251.SONDAGGIO
252.Ottuso dogmatismo
253.Ancora fegato
254.PRANAYAMA parte prima
255.PRANAYAMA parte seconda
256.CEFALEA
257.Alimentazione spigolature
258.LE PAROLE DIFFICILI Fotosensibilizzazione
259.ANCORA RENE
260.MEDITARE STANDO AFFACCIATI
261.PRESSIONE ALTA parte prima
262.IPERTENSIONE parte seconda
263.OGM prodotti transgenici
264.Abusi della sanità
265.PRODOTTI SOLARI
266.Ricette mediterranee
267.IPERTENSIONE parte terza
268.TUMORI parte terza
269.COSE DI DONNE
270.Falsi bisogni creati dal mercato
271.IPERTENSIONE parte quarta
272.ANTICHE RICETTE una conserva di susine
273.LE PAROLE DIFFICILI Palliativo
274.STIPSI
275.TAURINA
276.IPERTENSIONE parte quinta
277.INQUINAMENTO ACUSTICO
278.DERMATITE ATOPICA
279.SAPORE DI SALE
280.PARACELSO
281.Metalli pesanti e danni alla pelle
282.IPERTENSIONE parte sesta RIMEDI NATURALI
283.MIA CONFERENZA
284.MALATTIE AUTOIMMUNI parte prima
285.MALATTIE AUTOIMMUNI parte seconda
286.SISTEMA NERVOSO DUE NOTE
287.LE PAROLE DIFFICILI Deontologia e Metastasi
288.IPERTENSIONE parte settima
289.ALLUCE VALGO
290.VERTIGINI fitoterapia
291.DISTURBI INVERNALI DEL BAMBINO
292.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte primaO
293.OMOTOSSICOLOGIA
294.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte seconda
295.Buon Natale filosofeggiando
296.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte terza
297.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quarta
298.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte quinta
299.ASPETTI PSICHICI DI ALCUNI RIMEDI OMEOPATICI parte sesta e ultima
300.DISTURBI INTESTINALI antichissima ricetta
301.Donna e iperandrogenismo
302.FISIOGNOMICA APPLICATA AI RIMEDI OMEOPATICI
303.Possibile prevenire il tumore al fegato con il Chelidonium
304.Litoterapia
305.Fitoterapia per emicrania
306.Parole difficili della medicina OSTEOFITI
307.IL DOLORE DEI NOSTRI ANIMALI
308.RAVANELLO
309.Tre tipi di pepe
310.RUGHE
311.DISTURBI DELLA PROSTATA
312.FERMENTI INTESTINALI
313.PRANOTERAPIA
314.MENINGITE
315.Parole difficili della medicina FISTOLE
316.CLORURO DI MAGNESIO
317.PANNOLINI PER BAMBINI
318.Le emozioni depositate sui denti
319.Meditazione sulla vergogna
320.ANTIOSSIDANTI
321.Malattie autoimmuni
322.INSONNIA punti da trattare
323.Parole difficili in medicina STEATOSI EPATICA
324.Carota
325.Cicatrizzazione
326.Strategie di bisogno e potere
327.ENZIMI
328.Lampone
329.Commento durante la breve vacanza
330.LE PAROLE DIFFICILI DELLA MEDICINA apoptosi e necrosi
331.Nasce la nuova associazione TING
332.ALOPECIA AREATA rimedio Ayurvedico
333.LAVAGGIO EPATICO
334.Incontri autunnali
335.Sindrome di Dupuytren
336.Abuso di farmaci
337.TOSSE parte prima
338.Corso di alimentazione
339.TOSSE parte seconda
340.TOSSE parte terza
341.TOSSE parte quarta
342.MEDITAZIONE SULLE PAURE
343.Interazione individuo e ambiente
344.Respirazione
345.Epifisi e melatonina
346.Cefalea
347.Ibisco
348.CLa magia dei fermenti
349.LEDUM PALUSTRE
350.Unghia di gatto
351.Cicoria
352.Respirazione
353.Albero della vita e scelta di un rimedio
354.Studiare da adulti
355.Meditazione per essere autorevole
356.Tre piante per gli occhi
357.Metabolismo
358.Un consiglio disinteressato
359.Gengivite
360.Diarrea del bambino
361.Fiori di Bach per uscire da una dipendenza
362.Sulfur
363.Linfa e tessuto connettiv
364.Anatomia della fascia
365.GOLA
366.Fiori di Bach per il neonato
367.Note sul cuore
368.Artemisia
369.Codici biologici
370.Rimedi omeopatici per insonnia e paziente scettico
371.Piselli
372.Rimedi per cani
373.Un decotto antico per depurarsi
374.Un caso di diabete di tipo II
375.ALOE
376.Le radici del desiderio
377.Alzheimer approfondimento
378.Colori
379.Colori per la casa
380.USO PERSONALE DEI COLORI
381.DERMATOMERI E METAMERI
382.La nostra pelle
383.Omeostasi, salute e malattia
384.Parole difficili della medicina ACROMEGALIA
385.DERMATITE un questionario utile
386.Citrus aurantium
387.Fibromialgia
388.Piante per gli occhi
389.Coliche addominali del bambino
390.Disturbi mentali
391.Piccola pausa
392.Raffreddore
393.SISTEMA IMMUNITARIO storiella horror-humor
394.ALIMENTAZIONE tre note
395.ASMA rimedi omeopatici
396.ARNICA rimedi omeopatici
397.Rhus Toxicodendron
398.Zucca
399.Corso di fitoterapia online
400.Conferenza su Cuore e dislipidemie

mercoledì 25 febbraio 2009

Decimo Paziente







Il signor Allegretti entrò nello studio con aria “confusa e felice” come dice Carmen Consoli in una sua bella canzone.
Era un paziente abituale che Tumis trattava una volta al mese come cura di carattere generale, dato che da tempo non aveva un disturbo specifico che lo opprimesse.
Allegretti “ ho una novità da dirti, cara la mia guru personale!”
Tumis “ Ti sei innamorato!”
A. “Esatto! Si tratta di quella stupenda donna di cui ti avevo parlato l’anno scorso. Come sai vive a Boston. Da allora ci siamo incontrati viaggiando ora io ora lei. Ma ecco il mio problema. Finchè si trattava di vederci per una settimana sono riuscito a fingere e a contenermi. Ma ora viene a vivere qui. Si trasferisce qui per me, per vivere con me, per vivere con questo cretino che hai davanti! Ancora non riesco a crederci!”
T : “ OK, ma ... è questo il problema? “
A : “ il problema , che sono riuscito a contenere per l’arco massimo di una settimana, è che lei non sa che io fumo un pacchetto di sigarette al giorno. Se lo sapesse mi lascerebbe subito. Ha un enorme disgusto per i fumatori, lo ha esclamato tante volte in mia presenza quando vedeva gente che fumava per strada! Urge che io smetta di fumare prima che lei sia qui, cioè entro un mese.
T. :” Allora metiamoci al lavoro. Ti scrivo subito il mio programma per smettere. Ti potrai dichiarare del tutto fuori dal vizio solo tra un paio di anni, ma intanto quando lei sarà qui non ti vedrà fumare.


(1) Ogni giorno , a mattino e alla sera farai degli esercizi respiratori.

(a) 10 respirazioni inspirando normalmente ed espirando molto lentamente come se soffiassi in filo d’aria su una candela senza farla spegnere.
(b) 10 respirazioni inspirando dalla narice sinistra ed espirando dalla destra e poi al contrario
(c) inspirare contare fino a 8 ed espirare contare fino a 8 ed inspirare contare fino a 10 ed espirare contare fino a 10 ed inspirare e così via fino ad una apnea in cui conti fino a 15. Poi dopo un mese arriverai progressivamente ad avere pause anche fino a 30 secondi. Questa è la pausa massima che io consiglio, aumentarla non servirebbe e potrebbe causarti problemi.

(2) Dieta
Al mattino yogurt e frutta
a metà mattina una spremuta o un frullato
a pranzo come primo una bella quantità di insalata mista ben condita e come secondo ( NB il primo cibo cotto che assumi nella giornata) un piatto di pasta condita come vuoi
A merenda un toast o frutta e una tisana
a cena un pasto proteico tipo carne o pesce o uova + verdura cotta + pane se vuoi.
Calcoliamo 300 Kcal in meno del tuo attuale fabbisogno, perchè il metabolismo rallenterà e potresti ingrassare. Miglioriamo in compenso la qualità dei pasti per sentire meno gli altri sintomi dell’astinenza.

(3) Adesso io ti do un testo per l’autoipnosi. Tu dovrai leggerlo con voce cadenzata e convinta e quando trovi la giusta impostazione di voce lo registri e lo ascolti in un momento in cui sei solo, ma almeno una volta al giorno.
TESTO PER L’AUTO-IPNOSI
respira lentamente in sncronia con questa voce:
Insp- esp -insp-esp.... questo viene ripetuto 20 volte con la lentezza necessaria a fare dei respiri profondi.
Ora puoi notare come si sono rilassati i muscoli dei piedi, delle gambe, dei glutei, della pancia, del torace, delle spalle delle braccia, delle mani, del viso, le palpebre sono pesanti e puoi chiudere gli occhi.
Immagina di trovarti di fronte a dei gradini di pietra, in un sentiero di campagna. Ciuffetti di erbe spontanee crescono tra le mattonelle dei gradini. INtorno a te un panorama primaverile, le gemme spuntano sugli alberi, gli uccellini cantano (ecc ecc, puoi arricchire lo scenario come vuoi)
Cominci a scendere contando i gradini
10,9,8,7,6,5,4,3,2,1 ripetere per 20 volte lentamente questo conteggio.
Ora sei arrivato in uno spazio tutto tuo, dove potrai tornare con la fantasia ogni vota che ne sentirai il bisogno. Distendi la tua coperta sull’erba e ti sdrai. Cominci a pensare a tutti i motivi per cui sei riuscito a smettere di fumare:
la nicotina dà una forte dipendenza fisica e con le attuali leggi risulta difficile fumare quando si vuole, dipende molto da dove ci si trova.In questo modo mi sono liberato dall’imbarazzo di dover fumare fuori dal locale o interrompere una piacevole conversazione con persone che non mi avrebbero seguito in quanto non fumano. Mi sono liberato dalla sgradevolissima sensazione di disagio che avvertivo ogni volta che volevo fumare ma non potevo, che è appunto una sensazione di astinenza e di frustrazione.
Pausa 10 secondi
Il fumo può provocare enfisema polmonare, malattie cardiovascolari e nel peggiore dei casi diversi tipi di tumore. Già mi accorgevo che quando salivo due rampe di scale mi veniva il fiatone, e di correre poi non se ne parlava.
In questo modo mi sono liberatodi un fattore di rischio per queste malattie. Ciò non mi garantisce molto più di questo. Ho visto morire parecchia gente che conduceva una vita sanissima, non beveva e non fumava, con tumori o altre malattie. In questo mondo così inquinato sarebbe ingenuo pensare che basta smettere di fumare per avere la garanzia di non ammalarsi. Ma, di certo, mi sento libero di alcuni disturbi che avevo già a causa del fumo . infatti ho una miglior capacità respiratoria ed ossigenazione del sangue e posso svolgere tante attività come sport o ballo che prima non riuscivo a prendere in considerazione.
Pausa 10 secondi
Aggiungi altre motivazioni sempre parlando al passato dei problemi che vivi a causa del fumo e al presente, come cosa già ottenuta, di quello che pensi ti farà stare meglio dal momento che hai smesso. Nel tuo caso io metterei “non dovrò più nascondermi dalla mia partner per andare a fumare e poi ingolfarmi di quelle orribili caramelle per l’alito che già mi guastano troppo presto il piacevole retrogusto del tabacco. Fumare in questo modo non era un piacere ma un tormento”
Pausa 10 secondi
Ora infine mi sento soddisfatto di aver padroneggiato una ossessione, che è la faccia malata di un semplice istinto. Ora mi sento un po’ più fiducioso in me stesso, per aver fatto qualcosa che credevo impossibile riuscire a fare. Questo mi permetterà, quando si presenti la necessità, di raggiungere altri obiettivi. Potrò dirmi “se sei riuscito a smettere di fumare, questo problema in confronto che vuoi che sia?” Almeno per le cose che dipendono solo da me.
Pausa 10 secondi
Ora puoi alzarti, puoi distendere le braccia, scuotere le gambe, stirarti come meglio credi, fai qualche bel respiro profondo e cominci a immaginare di salire gli stessi gradini che -oh quale magia!- sono diventati soltanto 10. Quando dirò 7 potrai aprire gli occhi, e quando dirò 10 sarai perfettamente sveglio e potrai dedicarti alla tua normale attività. 1,2,3,4,5,6,7....8,9,10.
FINE DEL TESTO


(4) Porta con te una piccola figura geometrica, preferibilmente un cerchio, o un quadrato o un triangolo, del colore che preferisci della grandezza di circa 3 cm, così potrai tenerla nel portafoglio o in tasca. Ti servirà per le assenze. Mi spiego: ogni volta che senti l’impellente bisogno di fumare, se ne hai la possibilità, assentati dalle persone con cui ti trovi e fai 3 minuti di osservazione della figura geometrica. La osservi lasciando vagare i pensieri o facendo un vero e proprio vuoto mentale. Quando si fuma, ci sono alcuni secondi di assenza. Sono questi alcuni mmenti chiave che ci portano a ripetere il gesto. Di questi momenti di assenza ne abbiamo bisogno come dell’acqua. Molte persone li godono inconsapevolmente. Molte di quelle che non li godono diventano nevrotiche o stressate. Quindi , e questa è una teoria tutta mia, te lo dico perchè sei libero di mantenere le tue riserve in proposito, con questi momenti di assenza riesci a supplire al bisogno della sigaretta meglio di come potresti fare masticando gomme alla nicotina.
(5) Come rimedi omeopatici prenderai: Abrotanum 30CH 3 granuli tutte le mattine e LOBELIA 5 CH 3 granuli ogni volta che sentirai l’impulso di fumare nonostante hai deciso di non farlo. Capiterà spesso, vedrai, che ti dirai “ok sto per smettere, ma se ne accendessi solo una adesso cosa può farmi di fronte a tutte quelle che non potrò fumare più?” Ancora non hai smesso e già ne hai nostalgia. Allora prendi prima tre granuli di lobelia e poi prova a fumare: ti passerà la voglia”.

E fu così che i due si congedarono restando daccordo di monitorare settimanalmente la situazione.






CONSIDERAZIONI SUL TABAGISMO

Il fumo di tabacco era una pratica diffusa da tempo immemorabile tra le varie tribù di “indiani e indios” delle Americhe .Secondo i dati storici questa pianta veniva usata in contesti rituali, o assunta dal gruppo o dal singolo sciamano per effettuare una guarigione. Quindi veniva attribuito un valore sacro alla pianta in virtù dei suoi poteri-effetti. Del resto lo stesso tipo di approccio lo hanno avuto tutte le droghe psichedeliche. In seguito al colonialismo, l’uso del tabacco si diffuse in Europa e nel mondo a scopo “voluttuario” e lo stesso vale per tutte le altre droghe, molte delle quali oggi, poi, sono di origine totalmente sintetica.
Come qualsiasi pianta medicinale esso ha effetti negativi, o tossici ma anche positivi: ed è proprio per questi ultimi che i fumatori diventano fumatori. Non certo perchè vogliono farsi del male!!!
Lo stesso discorso che si fa sul fumo, e su cui si profonde così ampiamente il mondo sanitario ufficiale, può certamente essere applicato a tutti i farmaci e a molti alimenti, i dolci in primis, di cui viene fatto un uso compulsivo. Ma c’è di più: può essere fatto anche per molti capi di abbigliamento come ad esempio le scarpe a punta con il tacco., la mania dello shopping e quella più distruttiva del gioco d’azzardo.
Il tabacco dà una dipendenza fisica. Stimola la zona del cervello coinvolta nei meccanismi di integrazione ed espressione delle emozioni in un modo simile a quello delle droghe più classiche, come morfina ed eroina. Gli effetti dell’astinenza sono: attacchi di ansia ed irritabilità, difficoltà di concentrazione, sonnolenza, depressione ed aumento della fame.
Alcuni autori, in campo psicologico, sostengono che il tabagismo, come l’alcolismo e l’obesità derivano da una carenza affettiva e/o uno svezzamento precoce all’età neonatale. Questo concetto è opinabile. Contiene una parte di verità, ma obbietto che allora questo problema dovrebbe riguardare la totalità della popolazione. Tutti, infatti, hanno qualcosa da “lamentare” riguardo la propria vita affettiva del passato e/o del presente. La FELICITA’ è un concetto astratto e ingannevole. A mio avviso è più sensato ricercare la serenità, una quotidianità con meno stress possibile. La sensazione di felicità, di perfetta connessione con il Tutto, è una percezione che dura per tempi brevi... poi lo stesso interagire con gli altri e con noi stessi è una continua elaborazone interiore, spesso un travaglio. Quindi riguardo alle manie compulsive come il fumare, il mangiare continuamente, il bere o anche solo il rosicchiarsi le unghie, io parlerei piuttosto di ricerca dell’ebrezza. Espletare il proprio vizio dà piacere, sensazione di astrazione dalla realtà e quindi liberazione dallo stress, sensazione di trance, cioè di una sorta di “assenza” di cui tutti (quelli che non hanno vizi la eseguono con modalità diverse) abbiamo bisogno per qualche minuto diverse volte al giorno.

PICCOLE NOTIZIE VARIE
“Statisticamente muoiono più uomini che donne per malattie conseguenti al fumo” ... da prendere in considerazione col beneficio del dubbio
“Il fumo passivo non è affatto dimostrato che danneggi la salute di chi lo riceve” Questo è quanto secondo me questo è verissimo. Non ho mai creduto ai danni del fumo passivo, a meno che non stia perennemente sotto una cortina fumogena.


Di tutte le associazioni e strutture che aiutano un paziente a smettere di fumare si trovano informazioni ovunque , depliant negli ospedali e negli ambulatori, sui giornali, su internet ecc ecc.
Quello che io dico di diverso o in aggiunta è il mio protocollo, quello raccontato in veste di Tumis. Magari non sarà congeniale a tutti, ma quasi certamente lo è a chi non vuole fare l’iter classico.

Innanzitutto trovare le proprie motivazioni valide. La paura delle malattie secondo me non lo è. Serve solo a fare star peggio chi fa fatica a smettere. Serve a creare dannosissimi senzi di colpa che si riverseranno immancabilmente in una nuova abitudine compulsiva solo trasferita su altro oggetto.


MOTIVAZIONI PER SMETTERE
(1) per essere di nuovo padrone delle tue decisioni. Qualunque vizio ti rende schiavo. Quante volte ti sei proposto “ oggi ho la tosse e quindi non voglio fumare... mentre dopo 10 minuti ti sei acceso in gran fretta una sigaretta? Questa impossibilità ad attuare una propria decisione a causa di una dipendenza fisica è ben frustrante. Del resto è la stessa che prova l’obeso quando dice oggi voglio mangiare poco e subito porta alla bocca un biscotto.
(2) voglio che questo sia un piacere, non un’urgenza. Posso permettermi di riservare al fumo un unico momento della giornata e preferibilmente quando non mi vede nessuno. Questo mi permetterebbe di riguadagnare salute e di tesaurizzare l’ebrezza della prima gioventù, quando fumavo di nascosto. Col tempo capiteranno delle giornate in cui non avrò modo di fumare o per mancanza di tempo o per mancanza di totale solitudine, o, infine, per dimenticanza.
(3) fare una dieta composta da cibi crudi nella prima metà giornata e cotti dal secondo piatto del pranzo in poi. Ovviamente la dieta deve essere composta da cibi genuini : non scatolette e preconfezionati o panini del bar. Concedersi alimenti di ottima qualità permetterà di conseguire un miglior livello energetico per attuare la nuova autodisciplina.
(4) Dare esercizi respiratori a narici alterne e poi a pause progressive di apnea
(5) Registrare la propria voce su una cassetta ed ascoltarla in cuffia due volte al giorno. Esattamente come riportato nel racconto di Tumis.
(6) assumere i rimedi omeopatici e fitoterapici nella prima fase, quando si sente maggiormente l’astinenza, cioè per circa un mese a dosi ravvicinate e poi ancora un mese a dosi più diradate.
Fitoterapia Utili tutte le piante antistress: Ginseng, eleuterococco, Rodiola, Ribes nigrum, Valeriana, passiflora, iperico, escolzia, tiglio ... Le piante antistress sono centinaia. Usate quella che vi è più congeniale a seconda che prevalga l’ansia (valeriana, escolzia ad alte dosi, tiglio e consimili), la depressione (iperico ed escolzia a basse dosi, Rodiola, ginseng, eleuterococco) o la fame incontenibile (escolzia, ma soprattutto citrus aurantium). Una pianta da aggiungere sempre e comunque è il TE’ VERDE, perchè ha effetti di antidoto nei confronti del tabacco, come se si correggesse quello fumato fino ad ora: insomma effetto disintossicante.

Omeopatia ci vuole un programma personalizzato con rimedi di fondo a media diluizione, rimedi psichici ad altissima diluizione. Sarebbe troppo dispersivo elencare tuttele possibili ipotesi. Consiglio di farsi fare una terapia personalizzata dal medico. Ma un rimedio alla 5,6,7,9CH che sia, da assumere continuamente è sicuramente LOBELIA INFLATA assumere ogni volta che si ha voglia di fumare. Se subito dopo ci si accende una sigaretta, si sente un senso di rigetto verso il tabacco e quindi presto viene spenta.


STOP

5 commenti:

  1. ecco qualcosa che mi interessa massimamente!!!!!!! provo subito le nuove norme di comportamento.... ti farò sapere!! Un bacione smack a presto! lina

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina

Solo commenti in italiano

Informazioni personali

Le mie foto
Marina Salomone
Mi occupo di terapie olistiche dal 1983. Hobby principale il disegno: sono su Flickr sotto il nome di Marina Salomone
per chi fosse interessato a trattare questi argomenti in maniera più appofondita c' è sempre il mio sito web ufficiale: www.GurudiTamara.com
Visualizza il mio profilo completo

Lettori 5347

Archivio blog